I nostri sacerdoti

Don Paolo Stefanazzi

Prevosto di Palazzolo, Parroco di Cassina Amata e Responsabile della Comunità Pastorale

Mobile-Cell-Phone-icon52 347 3644478

Messaging-Gmail-Login-icon52 donste82@gmail.com

Don Andrea Sangalli

Vicario parrocchiale, residente a Cassina Amata

Mobile-Cell-Phone-icon52 334 9747787

Messaging-Gmail-Login-icon52 andrea.sangalli@fastwebnet.it

Don Simone Arienti

Vicario parrocchiale, residente a Palazzolo.

Brianzolo di Seregno, paese dove sono nato il 16 luglio del 1986. Ordinato diacono nel 2010, sono stato destinato alla comunità pastorale di Palazzolo e Cassina Amata, dove sono rimasto anche dopo l’ordinazione sacerdotale, avvenuta l’11 giugno 2011; da quel giorno sono vicario per la Pastorale giovanile della comunità. Fino al settembre del 2015 ho abitato a Cassina Amata, trasferendomi poi presso l’oratorio di Palazzolo.

Mobile-Cell-Phone-icon52 3400573535   

Messaging-Gmail-Login-icon52 donsimonearienti@gmail.com

Don Renato Rebuzzini

Sacerdote, residente a Palazzolo.

Nato a Milano nel 1942, sono entrato in seminario presto, in quarta ginnasio.  Mi ha ordinato prete il Card. Colombo nel 1967. Sono stato 9 anni a Baggio, 10 anni al Giambellino, poi parroco di due parrocchie di Milano, S. Marcellina e S. Maria Assunta.  Dal 1993 al 2007 parroco di Opera, poi  vicario nella comunità pastorale di Paderno e dal’ottobre 2014 sono residente presso il Santuario di Palazzolo.

Per 25 anni ho vissuto in comunità con tossicodipendenti e malati di AIDS.  Soprattutto da loro ho imparato che cosa conta davvero nella vita e quindi anche nella fede.  Da giovane prete sono stato molto aiutato dalla comunità dei Piccoli Fratelli di Charles de Foucauld a Spello, e poi dai monaci di Bose.  Da quando è arrivato il Card. Martini come vescovo di Milano non ho cercato altrove dei riferimenti;  Martini è stato veramente un maestro, un padre, un fratello, capace di valorizzare tutto ciò che di buono c’è in ogni persona. 

Mi sembra di amare  ciò che il Signore ha fatto e continua a fare con fedeltà stupefacente nella vita mia e di ogni persona, soprattutto di quelle che per la società contano poco e sono ritenute un pericolo. 

Mobile-Cell-Phone-icon52 3341267560   

Messaging-Gmail-Login-icon52 r.rebuzzini@fastwebnet.it